Trasformazioni

Progetto di Pense e Maravee in collaborazione con la Cineteca del Friuli il Gruppo Fotografico Gemonese,
il Circolo Filatelico Numismatico Gemonese, con il Patrocinio del Comune di Gemona.

Inaugurazione sabato 26 gennaio alle 18.00 presso le sale di Palazzo
Elti a Gemona, con l’intervento di Angelo Floramo

Per il 2019 Pense e Maravee propone una
mostra sul tema delle trasformazioni che si
sono succedute nel tempo a Gemona,
gettando uno sguardo sul suo territorio, sul
suo sviluppo urbanistico, sull’evoluzione
della sua comunità e dei suoi modi di
vivere. L’intenzione non è quella del puro
confronto tra il “come eravamo” ed il “come
siamo”, ma quella di cogliere il senso della
continua trasformazione che avviene sotto i
nostri occhi, della quale ci accorgiamo
veramente solo quando ci imbattiamo in
immagini che ci mettono in evidenza quanto
diversa fosse la realtà dei tempi passati,
anche di solo alcuni anni fa.
A conclusione della mostra, infatti, verrà
proposto un evento di approfondimento
che permetterà di mettere in luce l’impatto
dei cambiamenti globali sul nostro territorio
e di fare una valutazione sulle scelte future,
coinvolgendo le istituzioni e i portatori
d’interesse locali e anche le nuove
generazioni.

Un percorso fotografico ideale che
ripercorre i grandi temi del territorio e che ne
mostra i cambiamenti, le trasformazioni,
avvenute nel tempo.
La mostra si dividerà in racconto del
tempo passato e tempo presente,
attraverso le fotografie storiche in un
percorso per immagini che si articolerà con
diverse chiavi di lettura: dal testo alla singola
istantanea, dall’insieme al confronto fra
epoche diverse, che occuperà la sala
d’ingresso e quella centrale della mostra.
(A cura della redazione di Pense e
Maravee).
Un video proveniente dall’archivio storico
della Cineteca del Friuli, che racchiude
straordinari filmati d’epoca dedicati al
territorio gemonese: carnevali, paesaggi, la
neve in centro storico… la gente. (A cura
della Cineteca del Friuli e Paolo Jacob.)
Un’attenta selezione di scatti
contemporanei occuperà infine la sala
fotografica. Il racconto della Gemona nei
suoi aspetti attuali, con particolare
attenzione alle suggestioni derivate dai
cambiamenti in atto: climatici, paesaggistici
e sociali.(A cura del Circolo Fotografico
Gemonese).

Per avventurarsi in queste nuove prospettive per Gemona e il suo territorio, Pense e Maravee ha collaborato con le tante persone e Associazioni di volontariato attive a Gemona che, in questi anni, hanno svolto un lavoro di ricerca e di raccolta di documenti, i cui esiti rappresentano la memoria storica del nostro paese.

Al termine rinfresco con degustazione vino di produttori locali
La mostra resterà aperta dal 26 gennaio al 9 marzo 2019
Da martedì a domenica dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00

Angelo Floramo è nato a Udine nel 1966. Insegna Storia e
Letteratura al Magrini Marchetti di Gemona ed è ancora
convinto che malgrado tutto sia il mestiere più bello del mondo.
Medievista per formazione, ha pubblicato molti saggi e articoli
specialistici, collabora con diverse riviste nazionali ed estere;
dal 2012 collabora con la Biblioteca Guarneriana di San
Daniele del Friuli in veste di consulente scientifico. Con Balkan
Circus (Ediciclio-Bottega Errante 2013, due edizioni, finalista al
premio “Albatros di Letteratura di viaggio”), Guarneriana
Segreta (Bottega Errante 2015, finalista al premio Latisana
Nordest) e L’osteria dei passi perduti (Bottega Errante 2017) ha
sperimentato con gusto le vie della narrazione.